Pedro è sempre Pedro…

Come ogni mattina apro Repubblica, il mio quotidiano del cuore. E come ogni mattina cerco qualcosa che riempia la mia mente di nuove riflessioni. Oggi c’è questa interessante dichiarazione di Pedro Almodovar, uno dei miei idoli da sempre. I suoi film sono un’autentica perla, idem per i suoi libri (datevi una letta a Fuoco nelle viscere, vi ruba un paio d’ore ed è una vera chicca).

 

Questa mattina ha dato una strigliata non da poco a Benedetto XVI, invitandolo a uscire dalle mura del Vaticano e scoprire come sono fatte le famiglie vere (leggete qui l’articolo). Questo uno stralcio: «Da oltre vent’anni faccio film in cui la famiglia è composta da un gruppo di persone, al centro delle quali c’è un piccolo essere, di cui tutti si occupano, un essere che amano e del quale soddisfano i bisogni, a prescindere dal fatto che il gruppo sia formato da genitori separati, travestiti, transessuali o monache malate di Aids».

 

Io penso che ognuno debba avere le sue idee e praticarle con coerenza. Penso che chi crede solo in un certo tipo di famiglia abbia tutto il diritto di farlo, perché c’è la libertà di opinione, ma penso anche che non si possa in alcun modo negare che esistono altri tipi di famiglia, con altrettanta dignità. E’ assurdo dire ‘questo è l’unico tipo di famiglia esistente, tutti gli altri non lo sono’. Ha ragione Pedrito: dove c’è amore, c’è famiglia. Sempre e comunque.

 

E per concludere, questo è il video di uno dei miei amori più grandi, uno dei monologhi più belli della storia del cinema insieme al Superman di Bill-David Carradine. Un grande teorema sul concetto di autenticità… Buona visione…

 

 

Pedro è sempre Pedro…ultima modifica: 2009-08-06T10:28:43+02:00da honey986
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento