It’s Christmas time…

Un anno fa a quest’ora ero su un treno diretta a casa. Oggi a casa avrei potuto arrivarci molto prima, ma ho preferito un giro sotto la pioggia. Ma ora sono qui, piove ancora, e devo stare sveglia fino a mezzanotte, quando sarà ora di Messa e uscirò di casa per festeggiare ancora. Domani e dopodomani mi aspetta un pranzo forse un po’ ipocrita, perché provo antipatia per quasi metà delle persone che saranno a tavola con me, ma è un pranzo che ogni anno desidero e a cui non rinuncerei mai. Ho mandato degli auguri generici su Facebook, che ciascuno interpreterà come meglio crede, e aspetto di sapere quanti ne riceverò. Non ho ancora aperto i regali, tranne uno solo, quello che non si può comprare e che per questo apprezzo più di tutti gli altri.

 

Mi sento come un pezzo di un meraviglioso puzzle che è la vita, e la metafora non è casuale, perché il puzzle ha sostituito la croce che per tutta la vita ho portato al collo, e più metaforicamente sulle spalle. Sento che è Natale e non riesco a portare rancore. Guardo un video di auguri e penso che magari un pezzettino di quegli auguri è rivolto anche a me. Perciò non posso fare altro che ricambiare.

 

Buon Natale a tutti coloro che in questo 2009 mi hanno fatto piangere: la lista è davvero lunga, ma mi sento buona e mando un abbraccio a ciascuno/a di loro. Spero che la vostra vita vi porti un po’ di felicità, anche se è un genere di felicità che non si armonizza con le mie corde. Buon Natale a tutti coloro che in questo 2009 mi hanno fatto arrabbiare: i nomi sono in buona parte gli stessi di prima, con in più quelle persone che mi fanno una rabbia strana, perché li/le vedo commettere i miei stessi errori e non rendersene conto. Accorgetevene, perché più passa il tempo più si avvicina quel famigerato “troppo tardi”, e ve lo dice una che ci è passata. Buon Natale a tutti coloro che in questo 2009 mi hanno sorpresa: chi ha fatto scelte che mai mi sarei aspettata, chi mi ha sostenuta anche quando non lo meritavo, chi ha saputo guardare avanti quando nessun altro lo avrebbe fatto. Che dire se non: continuate così e state sempre a testa alta. Buon Natale alla mia famiglia, che a ragione o a torto do troppo spesso per scontata. Buon Natale al mio cane, anche se da alcuni giorni mi fa svegliare con un regalino poco gradito in camera, ma gli voglio tanto bene lo stesso. Buon Natale a tutti i nuovi amici e le nuove amiche che questo anno mi ha regalato: siete un dono meraviglioso e vi amo da morire. Buon Natale a iride e ai suoi colori, che nel cielo sono solo sette ma dentro sono molti di più. E per finire Buon Natale ad alcune persone che non ci sono più, che mentre stavano per spegnersi forse hanno pensato a me ma io non c’ero. Siete sempre dentro di me…

It’s Christmas time…ultima modifica: 2009-12-24T19:09:00+01:00da honey986
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento