Taxi driver

Di cosa parla Taxi Driver? Qualcuno lo sa? Io no. Proprio no. So solo che c’è Robert De Niro che fa la parte del duro, poi ho letto da qualche parte che nel cast c’è anche Jodie Foster, ma sinceramente non lo ricordavo. Ebbene? Ebbene che dovrei saperlo, dato che Taxi Driver io l’ho visto. Una volta sola, qualche anno … Continua a leggere

Buon 2010 a tutti… e anche a me

Di questi tempi è usanza tracciare un bilancio dell’anno appena trascorso e imbastire i buoni propositi per quello che verrà. E visto che questo blog è al suo primo giro di boa, forse pare doveroso che io segua questa tradizione. Ma la verità è che non mi va tanto. Perché i miei buoni propositi già li ho pensati e ripensati, … Continua a leggere

Un nuovo inizio

Ieri sera è successo qualcosa che desideravo da tempo ma credevo non sarebbe mai arrivato: una persona mi ha chiesto di portarla nell’unico posto in cui mai credevo avrei potuto condividere un momento… è già capitato di trovarsi insieme in una Chiesa, ma è stato per quelle brevissime visite da turista, a parte il Duomo di Milano perché non ci … Continua a leggere

In principio fu il Rifugio…

Quando ho capito di amare la scrittura? Un resoconto dettagliato delle mie aspirazioni, attività, sogni e delusioni richiederebbe tempo, oltre a una partenza che si perde nella notte dei tempi. Perché la fantasia, e tutto ciò che ne consegue, è un meccanismo che è entrato nella mia testa fin da quando ho imparato a pensare. Passiamo allora alla domanda successiva: … Continua a leggere

I miei difetti

Vivere in un paese offre una percezione decisamente distorta della realtà. Si vive nella strana convinzione, in cui io stessa vivo quotidianamente, di essere sotto esame: un esame in apparenza banale, dove ciò che all’esterno è norma qui diventa devianza. Dove il massimo dello scandalo arriva da una coppia di genitori (regolarmente sposati in Chiesa, off course) che non manda … Continua a leggere

Un nuovo corso

A volte basta una sola frase, buttata lì in mezzo a un discorso, e ti accorgi che mesi e mesi di sforzi sono serviti a qualcosa. Basta prendere uno scatolone pieno di cianfrusaglie vecchie di anni, come ho fatto questo pomeriggio, buttarne via il 90% e osservare estasiata il restante 10, pensando a come usarlo nella sua nuova destinazione. Una … Continua a leggere

Un nuovo inizio

Quando ero piccola ricordo che sui giornaletti da ragazzine, verso i primi di settembre, usciva un numero speciale sul primo giorno di scuola. Come vestirsi, come comportarsi, come fare bella impressione [ anche come conquistare il compagno carino, ma su questo tema sorvolo 🙂 ] e così via.  Sono momenti in cui si sta per compiere un passo importante e … Continua a leggere

Cosa ci faccio qui?

E’ una domanda che ogni tanto mi faccio, a seconda dei posti in cui mi trovo. Quand’è che ci si sente veramente a casa? Dove, e soprattutto con chi? Basta un luogo specifico a fare casa, o casa possono essere tanti posti? Forse uno stesso luogo al tempo stesso è casa e non lo è, a seconda degli stati d’animo. … Continua a leggere